Pagine

Considerazioni sul Copyright:

Considerazioni sul Copyright:
Tutto ciò che scriviamo non ci appartiene, perché appartiene già all'Universo e non c'è NESSUNO che se ne può attribuire la paternità.

Il nostro materiale siete liberi di riprodurlo, diffonderlo, interpretarlo, fraintenderlo, distorcerlo, alterarlo, potete copiarlo citando la fonte oppure pretendere di esserne voi gli autori, senza bisogno di chiedere il consenso.


lunedì 27 maggio 2024

Educazione e Rispetto sono Valori Fondamentali per l’Evoluzione Umana

 


L’Educazione ed il Rispetto, soprattutto dei Sentimenti altrui, sono valori Fondamentali ed Imprescindibili per l’Evoluzione Umana!

È inutile riempirsi la bocca con paroloni olistici e praticare “pratiche evolutive” se poi manca l’Educazione ed il Rispetto per gli altri.

Educazione e Rispetto sono Valori Fondamentali nei Sani rapporti Umani prima ancora che tra persone evolute.

La Leggerezza è importante ma senza Empatia e visione di insieme rischia di diventare solo superficialità.

Quindi ignorare, deridere o attaccare chi ci fa notare questo denota pochezza anziché superiorità morale, che spesso viene ostentata proprio da chi, essendo poco evoluto, nel confrontarsi con gli altri si nasconde dietro un finto atteggiamento “Peace & Love” passivo/aggressivo e manipolatorio.

La mia leggerezza sta nell’allontanami da certe persone dopo però avergli detto come la penso perché tenersi le cose dentro non fa bene alla Salute e neppure all’Evoluzione.

Felice Vita

Salvatore


martedì 21 maggio 2024

Passivismo, Manipolazione e Ladri di energia.

Sono tempi di grandi Cambiamenti e quando ci sono grandi Cambiamenti, spesso vengono fuori grandi resistenze ed anche ostacoli.

Ultimamente mi sta capitando di avere a che fare con persone molto passive che si nascondono dietro un finto entusiasmo e una finta voglia di fare, ma che all’atto pratico non muovono di un centimetro la loro “posizione”.

Queste persone passive cercano di convincere altri a fare il loro lavoro e attraverso la manipolazione di rubare l’altrui energia.

Il classico “armiamoci e partite”, purtroppo nessuno può fare un percorso di Cambiamento per qualcun altro, ognuno deve rimboccarsi le maniche ed attivamente muoversi verso il proprio obiettivo; è inutile citare leggi di attrazione, pensiero positivo se poi non si fanno attivamente dei passi nella direzione in cui si vuole andare.


Un’altra tipologia di persone che mi sta capitando di incontrare in questo periodo sono i manipolatori, cioè quelle persone che cercano di avere la tua energia attraverso mezzucci beceri, insinuando sensi di colpa e cercando di sminuire l’altrui autostima:

“Se non fai questo non sei una brava persona”, “Questo che dici è solo una cosa di mente, bisogna sentire l’energia” etc etc

Quest’ultima affermazione mi ha dato particolarmente fastidio perché io credo molto nel “sentire l’Energia” e proprio per questo non mi piace quando qualcuno cerca di manipolare questa modalità di ascolto per i propri interessi materiali.

Innanzitutto noi tutti siamo Anime incarnate in un Corpo Fisico dotato di Mente e siamo un tutt’uno con queste tre parti di noi Anima, Corpo e Mente devono agire in sinergia, non si può annullare una parte di noi per far prevalere un’altra.

La domanda che devo pormi quindi è perché mi capitano queste persone in questo periodo di grande Cambiamento? Perché attiro ancora queste persone nella mia vita? Forse perché c’è ancora in me la modalità del Salvatore che vorrebbe salvare le persone in presunta difficoltà, in passato mi sono fatto carico di queste persone e ho dato tanto della mia energia per risollevarle ed aiutarle fino al punto di essere io in carenza di energia e soprattutto di arrivare ad avere aspettative sulle persone aiutate. Questa mia modalità è stata molto sbagliata, innanzitutto si può aiutare una persona (che ce lo chiede apertamente) a risollevarsi, ma poi il cammino deve riprenderlo da sola altrimenti rischiamo di imporgli il nostro cammino e la nostra direzione e la persona “aiutata” non imparerà mai a risolversi da sola i propri problemi e crederà (erroneamente) di aver bisogno sempre di un sostegno per andare avanti.

In secondo luogo non bisogna mai avere aspettative su qualcun altro solo perché abbiamo fatto tanto (troppo) per lui/lei l’errore semmai è stato fare troppo, magari non richiesto, tutto quello che facciamo per gli altri deve essere donato in Amore e Gratitudine, perché se abbiamo delle aspettative sul ricevere qualcosa in cambio (fosse anche un semplice grazie) non solo rischiamo di restare delusi, ma addirittura rischiamo di vanificare ed inquinare tutto il bene fatto con sentimenti di frustrazione e rancore; piuttosto mettiamo un limite alla nostra Energia disponibile al Dono, ma questa Energia doniamola in Amore incondizionato e Gratitudine.

Felice Vita

Salvatore

venerdì 17 maggio 2024

Morti viventi, vivi morenti...

 




Un bel po' di anni fa iniziava un film con questa frase e dopo credo più di vent'anni mi viene in mente guardandomi intorno ...
Ieri ho visto una ragazza seduta sulla bicicletta di lato ("guidava" un altro), aveva la testa completamente china sullo schermo e sembrava morta.... spesso mi capita di vedere persone ferme in auto con la testa così ed ogni volta penso che l'apparenza non è lontana dalla realtà.... non saranno morti ma di sicuro non sono Vivi e Presenti nel mondo in quel momento...
Sono Fortunata, sono fortunata perchè non mi sono fatta accalappiare da quell'aggeggio che occupa completamente il cervello tutti i minuti, tutte le ore....
Qualche anno fa, una commessa insisteva a volermi far scaricare un'app come tessera del negozio e visto che non capiva perchè dicevo che il mio telefono non aveva internet gliel'ho mostrato.... ahahah è rimasta sconvolta ed ha richiamato la sua collega per farle vedere quello strano aggeggio che fa solo le telefonate e che non vedeva da tanti anni...
Avranno pensato sicuramente che ero povera e non potevo permettermi di meglio, come forse pensa la maggior parte delle persone... in realtà non è questione di povertà: è questione di libertà.
Quando sono in casa purtroppo cedo, per troppo tempo a mio giudizio, ai social la mia attenzione, ma fuori casa ho scelto di VIVERE, niente notifiche, niente scroll col ditino, niente attenzione catturata... 
Vi siete mai accorti di quanto i social e gli smartphone abbiano peggiorato la qualità della vita?
Tutto è veloce, tutto scorre rapidamente, anche il cibo è fast food, non c'è tempo da perdere ...
Questo articolo che sto scrivendo? Troppo lungo, basta leggere, vai avanti, lascia perdere...
I social hanno acuito il deficit dell'attenzione, scariche di dopamina e spazzatura (si perchè è il logaritmo che sceglie cosa farti vedere, pubblicità sponsorizzate e post che ti fanno innervosire o ti fanno intristire, mica sei tu a scegliere quando scrolli facebook o instagram chi o cosa vedere) spingono a volerne sempre di più di "realtà virtuale" e meno vita reale...
Il cibo è fast food, i film sono lì a migliaia a disposizione senza alzarti dal divano... Per chi ha la mia età: ve lo ricordate com'era emozionante scegliere la cassetta da affittare in negozio? Com'era emozionante aspettare la settimana successiva per vedere come continuava la serie tv? Ora sono tutte lì e puoi rimanere incollato allo schermo anche tutta la notte perchè ce l'hai a portata di mano e non puoi aspettare...
Qualche anno fa avevo in casa quell'aggeggio chiamato tv e pensavo di essere io a controllarlo, mi dicevo "tanto non li guardo i tg, vedo solo film e telefilm, che male c'è"... solo quando è finito in discarica ho capito che il potere delle immagini, delle musiche e delle parole era più grande di me e come una drogata negavo l'evidenza...
Con gli smartphone credo che sia mille volte peggio, è a portata di mano, anzi ne è diventata la prolunga e le manipolazioni si sono fatte ancor più profonde...
Il primo passo per eliminare una dipendenza è accorgersi di avere una dipendenza... poi si può decidere di fregarsene o tornare al vecchio telefonino che telefona soltanto e ritrovare il piacere di parlare nel mondo reale con un amico o un conoscente...
E' sempre e solo una scelta farsi ingabbiare da un oggetto così piccolo ma così inquinante o guardarsi intorno e Vivere sul serio... 
Ci sono alcune persone che temono un futuro distopico fatto di robotica, ma quelli con lo smartphone sempre in mano sono esseri umani o quel coso è già una protesi che aliena dall'usare il proprio cervello? Per non parlare di chi si lamenta delle antenne che fanno male e "protesta" partecipando al "giorno senza connettersi" ma se le dici di spegnere per un po' quell'aggeggio o tornare al vecchio telefonino ti guarda come se le avessi proposto di tagliarsi una gamba... Suvvia non si "sconfigge" qualcosa comportandosi da schiavi: se non vuoi le antenne smetti di usare il motivo per cui le mettono...
Alza la testa e guardati intorno:  c'è sempre più Luce intorno a te, forse non te ne sei accorta/o perchè hai la testa dentro quel coso, ma c'è sempre più Luce la fuori, nella Natura, nella Vita Vera.

Marinella


mercoledì 15 maggio 2024

Ho tolto il tappo

 


Qualche mese fa mi si è rotta la "riparazione" ad un molare ed è rimasta incastrata tra i denti (a mo' di coperchio del molare stesso) in modo che in qualunque modo cercassi di estrarla non venisse via ma mi dava il tormento perchè ci andava a finire il cibo sotto. Non volevo andare dal dentista, ma continuamente andavo lì con la lingua a cercare di togliere il pezzetto. Un giorno ho detto basta, ho deciso che avrei avuto denti sani d'ora in avanti e non ci ho più pensato... non sono passate 24 ore ed il pezzetto è venuto via... nel giro di pochi giorni ho avuto occasione di chiarire alcune cose con delle persone che mi trascinavo da anni ed anni. 
Sono stata me stessa, ho tirato fuori tutta la Verità, ho visto ancor più chiaramente il vero volto dietro le maschere da "brava persona" e finalmente sono riuscita a sciogliere un nodo grosso che mi portavo dentro da troppo tempo...

Il paragone con il tappo della pentola mi è venuto stamattina quando finalmente ho sentito la mia Energia Vitale tornare quella di una volta perchè non la stavo più disperdendo energeticamente ed ho "visto" immaginativamente il pezzetto di molare come un coperchio di una pentola in ebollizione che alla fine per poter far uscire il contenuto che ribolle non ci sta più nella pentola e deve saltare. Quindi i giorni passati come è caduto il tappo del molare è caduto anche il tappo di tutto ciò che mi ero tenuta dentro e le ho fatte fuoriuscire tutte....

Naturalmente ho fatto diversi "lavori" su di me nei mesi e direi anche anni precedenti, dalla Lettura dei Registri Akashici ai Trattamenti con Gong e Campane Tibetane, dalla scrittura liberativa a veri e propri rituali che mi sono inventata per simulare nella realtà la chiusura e la liberazione definitiva con questa problematica.

Nel "sottile" tutto avviene istantaneamente, quando siamo pronti ci arrivano tecniche o persone che ci sostengono a togliere un blocco dietro l'altro, una memoria dietro l'altra per poter riprenderci tutti i pezzettini d'Anima dispersi a continuare a mantenerci nell'illusione di essere costretti a rimanere infelici, costretti a non riconoscere il nostro valore e costretti a mantenere o cercare di mantenere rapporti ormai logori e tossici ma che la società, la chiesa o un operatore olistico poco serio dice di continuare a perseverare.... no! 

Tu sei più importante di chiunque altro per te stessa! La tua Felicità viene prima di tutto, non farti spegnere la Luce da nessuno, non permettere a nessuno di mettere in dubbio la tua Luce, non permettere a nessuno di sminuirti, di farti sentire inadatta, inetta, non permettere a nessuno di usarti come il suo bidone della spazzatura!

Chi ti dice che devi cambiare, che devi sopportare, che non puoi dire o fare ciò che pensi, che non vai bene così come sei sbaglia: non ha il coraggio di essere se stessa e quindi non accetta che tu sia Libera e Felice ed Indipendente!

Lo schiavo in catene non cercherà di liberarsi (se non vuole) ma addirittura si scaglierà contro chi cerca di aiutarlo a liberarsi o chi già si è liberato perchè chi è nel fango (volevo usare un'altra parola ma non volevo esagerare ;-) ) fino alla testa può essere egoista e vuole trascinare anche te che non ci sei più nel fango perchè lì ci sta bene ma tu gli dai fastidio perchè sei la dimostrazione che potrebbe farlo anche lei/lui.

Come dicevo nel "sottile" tutto è veloce, immediato, ma nel "materico" sembra che nulla si è mosso, tutto è uguale, magari passano mesi e quel problema è ancora lì...

Non vuol dire che non ha funzionato la pratica che abbiamo svolto, vuol dire solo che i tempi non sono quelli che vorremmo noi, sono i tempi giusti ed arrivano quando siamo pronti.

Qualcosa potrebbe cambiare subito perchè quella tecnica magari è arrivata quando eravamo già lì per risolvere la problematica e ci ha dato solo la spinta finale, ma spesso passerà qualche mese, per qualcosa di grosso anche anni, prima di vedere la problematica sparire, anzi potremmo essercene anche dimenticati nel frattempo....

Abbi Fede, sei qui per Evolvere nella Gioia e l'Universo trama per farti ottenere tutto ciò che desideri e tutto ciò che Meriti, fa la tua parte, sciogli ciò che devi sciogliere e svolgi le "pratiche" olistiche che ti piacciono, che ti attirano e poi dai all'Universo il tempo di avverare tutto ciò che hai chiesto.

Con infinito Amore
Marinella







venerdì 22 marzo 2024

Esperienza sonora ma non solo

 


Viviamo in un'epoca in cui siamo spinti a rimanere chiusi in casa, davanti ad uno schermo (poco cambia che sia tv o smartphone), veniamo spinti al tutto online, a portata di mano... 

ma è veramente la stessa cosa?

Sfogliare un libro, sentirne la consistenza sotto le mani, sentire il profumo della carta è uguale a muovere un dito su uno schermo freddo? 

Ecco... con i Suoni è tutto ancor più amplificato!

Non ti accontentare di ascoltare una registrazione, vieni ad ascoltare con tutto il corpo le Vibrazioni ed i Suoni delle Campane Tibetane, dei Gong e di tutti gli strumenti che suoniamo sempre dal vivo...

Vieni a provare tu stessa a suonare una campana tibetana e sentirne le vibrazioni in tutto il corpo...

Vivi davvero, non attraverso uno schermo!

Felici Vibrazioni

Salvatore e Marinella

giovedì 14 dicembre 2023

Il Suono ci connette con la nostra Essenza

 Il Suono. 


In questi ultimi 10 anni abbiamo studiato e fatto numerosi seminari, seguito diversi Corsi di Formazione e più leggevo, più approfondivo più mi conoscevo, ma quando ci siamo letteralmente immersi nel mondo dei Suoni abbiamo trovato ciò che faceva sorridere il nostro Cuore. 

I Gong e le Campane Tibetane sono di una dolcezza infinita ma sono anche severi, ti fanno vedere chiaramente ciò che non funziona più per te, ciò che ti trattiene... c'è chi ha fatto una sola Sessione di Suoni nella sua vita e poi non ne ha voluto sapere più di farne, perchè i Suoni dolcemente ti mettono in contatto con il tuo Sè più profondo e se non sei pronto o pronta a vederlo è più facile scappare. 

Negli anni ho studiato tante tecniche e pratiche, utilissime a conoscersi e fare un passo in più per avvicinarmi alla mia vera Essenza, ma i Suoni sono il rifugio e la coccola che mi accompagnano costantemente in questo percorso. 

Solo ora mi sto rendendo conto che, nonostante credessi di essere molto più portata a vivere di emozioni, nel tempo ho lasciato molto spazio alla razionalità, letto migliaia di libri perchè volevo andare a fondo ad ogni mio comportamento e capire con la razionalità tutto o almeno il più possibile, ma arriva il momento della resa: ci sarà sempre quel libro ancora da leggere o quel corso da seguire interessantissimo, ma quanto è utile seguire la mente? 

Certo sciogliere e risolvere blocchi e schemi mentali ci fa stare meglio, ma in tutto c'è bisogno di equilibrio ed il mio equilibrio lo trovo quando lascio andare la mente e mi metto in ascolto: la Meditazione Sonora non ti guida, non ti parla, ma ti fa incontrare, ritrovi te stessa, te stesso, senza bisogno di parole... ti fa vivere sulla pelle, attraverso il tuo corpo ciò di cui hai bisogno in questo momento...


I Suoni attraversano questo meraviglioso contenitore che chiamiamo corpo facendoci riconnettere alla Scintilla Divina in noi, che finalmente può esprimersi e riconnettersi con tutte quelle parti in cui ci frammentiamo ogni volta che ci succede qualcosa, ogni volta che non riusciamo a fluire nella vita e nel cambiamento. 

I Suoni ci riconducono alla nostra Origine, ci mettono di fronte alla nostra Divinità.

Una volta un'amica e collega ci ha detto che la nostra vita non sarebbe stata più la stessa dopo essere entrati in questo mondo e che tutto cambia molto più velocemente in meglio ed in effetti così è successo.

Naturalmente non è stato facile in alcuni momenti, ma a rivedermi a distanza di anni vedo solo Amore... qualsiasi difficoltà nella vita è arrivata per farmi capire che lì dov'ero non mi faceva stare bene e quando c'è stato dolore è stato solo perchè la parte umana in me resisteva, non voleva mollare la comodità, l'abitudine... 

Diciamocelo: a volte è più facile restare dove si è anche se si soffre piuttosto che cambiare facendo un passo verso l'ignoto... Ma l'Universo ci Ama e non manda mai ostacoli per farci soffrire, l'Universo ce li manda per permetterci di saltarli per andare dove siamo Felici, è uno scalino che ci fa vedere oltre il muro del falso "mi accontento" e ci mostra "se ti fa felice vai e fallo". 

Perchè e come i Suoni ci fanno Riconnettere con noi stessi?

Tutto è Vibrazione, anche se sembra solido il nostro corpo in realtà a livello cellulare vibra... una volta ho letto che il nostro corpo è come un'orchestra fatta di tanti strumenti (organi) che suonano insieme, ma non sempre suonano in modo armonico, perchè magari ci è successo qualcosa, non abbiamo avuto un'alimentazione o uno stile di vita adatti, ci siamo stressati e la "musica" che produciamo non è più armoniosa e anche se non la possiamo udire attraverso le orecchie ci muoviamo nel mondo con quella musica attraendo a noi "musica discordante" fatta di persone sgarbate o situazioni fastidiose...

I nostri sensi fisici sono limitati, ma tendiamo a non farci caso e quando la musica esterna non ci piace cerchiamo di cambiare la "stazione radio" esternamente, dimenticando che il mondo è il nostro specchio e tutto ciò che è esterno è in realtà dentro di noi, quindi se cambiamo la nostra "musica" interna cambia anche fuori.

I Suoni ci riaccompagnano dolcemente all'Armonia interna, fanno in modo che le nostre cellule ed i nostri organi possano tornare a vibrare in modo armonioso, attraverso l'effetto della Consonanza entrano in Vibrazione con noi e riarmonizzano le parti "stonate" ricordando alle cellule il loro suono originale. 

E' molto più facile sperimentare che comprendere questo effetto, il volto delle persone che hanno sperimentato un Bagno di Gong è rilassato e disteso, negli anni abbiamo ricevuto feedback di persone che avevano risolto problematiche fisiche anche molto importanti grazie ai Suoni... o potrebbe capitare che alcuni sono cambiati ed hanno ricevuto benefici senza associarli ai Suoni, ma è tutto perfetto così, l'importante è Vivere la Felicità e la Gioia e non c'è bisogno di sapere di chi o cosa sia il merito, l'importante è ritrovare quella Connessione Profonda dentro di Sè, quella sensazione meravigliosa di Benessere che ci fa sentire Protagonisti della nostra Vita, non più nè vittime, nè carnefici, nè salvatori perchè la Vita è Bella e più facciamo cose che ci piacciono e ci fanno stare bene meglio è ;-)
Marinella



 

mercoledì 13 dicembre 2023

Il mondo è il nostro specchio, se separiamo il fuori dal dentro separiamo parti di noi

 


Il mondo è il nostro specchio, è lo specchio delle nostre emozioni e dei nostri pensieri e tutto ciò che facciamo entrare nei nostri pensieri e nelle nostre emozioni (attraverso il lavaggio del cervello della società tramite i social, la tv etc) modifica noi ed il mondo fuori di noi...

Creare separazione con il maschile fuori di noi crea e manifesta separazione dentro di noi, indipendentemente dall'essere biologicamente uomo o donna ognuno di noi è un'Armonia Meravigliosa ed Equilibrata di entrambi, creare separazione significa scindere anche sè stessi dalla propria metà interiore, l'accoglienza e l'unione dentro di sè sono fondamentali per la Felicità e la Gioia ....

E' veramente la separazione di sè che vogliamo? O sarebbe il caso di comprendere un po' di più cosa c'è dietro certi "messaggi"? O sarebbe il caso che iniziassimo a ragionare di più da soli senza farci trascinare dalle marionette messe lì per farci creare un mondo che fa schifo? 

Eh sì perchè noi siamo sempre gli Unici e Soli Responsabili della nostra vita e della realtà che sembra "lì fuori" e lontana da noi...

La società attira l’attenzione su una tematica specifica ed ingigantisce il problema offrendo la soluzione preconfezionata ad hoc in modo che tutti quelli che credono a quella narrativa iniziano ad esercitare la loro forza creatrice per realizzare il mondo che vuole la società o perlomeno la massa inizia a vivere in quel mondo da essa stessa creata, perché l’individuo evoluto e risvegliato non si fa trascinare e crea il suo mondo così come lo vuole.

Quando una persona è risvegliata capisce che non è tutto oro quello che riluce, capisce che c’è un tentativo massificatore di controllo e riscoprendo i suoi Valori puri e genuini non vuole e non riesce più ad andare contro sé stessa, seguendo i dettami contro natura che offre la società.

Anche la rabbia ed il senso di ingiustizia però creano energia e dar contro a questa realtà distopica non fa altro che acuirla, per chi mastica un po’ di Transurfing sa che dare contro ad un Pendolo è uguale ad esserne servo, sempre di Energia si tratta, la propria Energia Vitale.

Per questo motivo anche “parlarne male” non va bene, l’unica soluzione è prenderne le distanze e non farsi “catturare” dal Pendolo. Purtroppo non riesco ancora in alcuni momenti a discostarmi completamente da questo meccanismo, soprattutto perché vedo un’incoerenza enorme in presunti “Svegli” che si fanno paladini di un cambiamento che credono genuino, essendo invischiati invece nella manipolazione...

Un esempio di contraddizione è la presunta spinta all’emancipazione femminile tenuta da donne che contemporaneamente cercano a forza di rientrare nei “canoni tradizionali di bellezza”.

Vorrei chiedere loro: Ti tingi le unghie ed i capelli perchè ti piace farlo e ti rispetti come donna nella tua libertà di essere te stessa (con tutte le rughe e gli inestetismi) o perchè segui il modello di donna inculcato dalla società? La stessa società che fa apparire la donna in tv (e nei social) come sbagliata se non assomiglia a barbie e poi fa finta di condannare gli uomini, tutti gli uomini solo perchè tali…

Ognuna è libera di essere sè stessa, ma è importante che sia libera di essere sè stessa, sempre e non di allinearsi a nessuno standard preconfezionato. Sei libera di tingerti le unghie ed i capelli se ti fa stare bene, ma se lo fai perchè ti è stato insegnato che è libertà mi dispiace dirti che libertà è essere se stesse sempre imperfettamente perfette ❤

Marinella

mercoledì 29 novembre 2023

Lettura dei Registri Akashici

 


L’Akasha è un termine sanscrito ed indica lo spazio, è laddove tutto esiste già e da cui si origina la materia, contiene tutte le informazioni di ogni singola anima e dell’intera creazione.

Ognuno di noi ha un Registro Akashico (il libro della Vita) che contiene tutte le esperienze, eventi, emozioni, pensieri e conoscenze.

Contiene le nostre vite passate, la nostra vita attuale e tutti i futuri possibili.

I registri Akashici sono accessibili attraverso uno stato di coscienza di 5 dimensione e attraverso pratiche spirituali ed esoteriche, la 5 dimensione non è uno stato fisico ma uno stato vibrazionale. Il libero arbitrio è uno dei pilastri fondamentali della 5 dimensione, ognuno di noi è sovrano della propria vita quindi non chiediamo mai né ai Registri, né ad altro strumento esoterico (carte o pendolino ad esempio), né ad Angeli o Maestri cosa dobbiamo fare nella nostra vita, ma possiamo chiedere di ricevere tutte le informazioni necessarie per poter prendere una decisione in autonomia. Il libero arbitrio è fondamentale, se cediamo la nostra libertà a qualcun altro o a qualunque istituzione danneggiamo noi stessi nella nostra naturale evoluzione.

La Lettura del Registro Akashico è utile per comprendere chi siamo, con quali doti e qualità siamo stati generati e come attraverso di esse creiamo abbondanza nella nostra vita. Serve inoltre per rimuovere i blocchi all’evoluzione della nostra anima: i blocchi si formano quando vivendo in 3 dimensione viviamo in balìa del nostro ego e delle nostre emozioni e reagiamo a qualche evento che ci capita creando un blocco nella nostra evoluzione.

Tutti veniamo generati per fare esperienza, per evolvere e ritornare al Tutto arricchiti, i blocchi creano un bagaglio pesante da trascinarsi dietro nel viaggio della Vita ed ostacolano le nostre esperienze, ci impediscono di realizzare la Missione della nostra Anima. Prima ci liberiamo di questo bagaglio e meglio è, l’Universo nella sua infinita generosità ci crea delle occasioni continuamente per sbloccare delle dinamiche, dei blocchi che ci portiamo dietro, sta solo a noi riconoscerle ed utilizzarle come trampolino per saltare più in alto piuttosto che farsi fermare o inciamparvi rimanendo bloccati.

Solitamente svolgo la Lettura facendo specifiche domande al Registro della presona che si affida a me e trovo risposta riguardo i Talenti e le Doti della persona a livello profondo di caratteristiche della propria anima, a che punto è nel percorso evolutivo, la capacità di manifestazione nella realtà, le doti psichiche e l’allineamento al profilo della sua anima. Inoltre chiedo se ci sono blocchi che impediscono la sua evoluzione ed insieme alla persona si rimuovono. Dopo la rimozione dei blocchi si avverte una maggiore energia perché c’è un collegamento più forte con la Sorgente e solitamente la prima cosa che mi dicono è quanto si sentono più leggeri. In effetti io stessa noto subito un cambio di espressione del volto e dello sguardo, è quasi impercettibile talvolta ma c’è e nei mesi successivi sicuramente se ne accorge anche la persona stessa del cambiamento personale.

Inoltre faccio una o più domande che mi chiede la persona riguardo una sua specifica situazione nella vita. La domanda può riguardare tutti i campi della vita, dalla sfera affettiva alla lavorativa, etc ma non va posta come previsione futura.

Si può scegliere tra: Che cosa? Perché? O Come?

Per esempio: invece di chiedere quando risolverò una certa situazione (relazione, lavoro, etc) si pone una di queste domande:

“Perché mi è successa tale situazione?”

“Che cosa devo imparare da questa prova?”

“Che cosa non vedo e perché non lo vedo?”

“Come posso trovare pace, perdono e guarigione?”

Solitamente da umani siamo abituati a “evolvere nella sofferenza” e quindi nelle pratiche spirituali ci concentriamo su ciò che non va nella nostra vita, ma possiamo anche iniziare a prendere in considerazione che si evolve meglio e più felici nella Gioia e nell’Amore e quindi anche nelle pratiche spirituali cercare la nostra Luce, così da illuminare la nostra ombra piuttosto che reprimerla e quindi trovare il tesoro che contiene.

Per cui anche nel caso dei Registri possiamo chiedere di accedere alle capacità sviluppate in un’altra vita per poter realizzare qualcosa in questa. Nelle nostre vite precedenti abbiamo avuto tante esperienze ed imparato tanto, anche se a livello conscio lo abbiamo dimenticato tutta la nostra conoscenza è dentro di noi e possiamo accedervi ogni volta che vogliamo, potrebbe capitare che ci troviamo addirittura a compiere dei gesti nella nostra vita in modo automatico che nel tempo scopriamo avere un senso spirituale. Possiamo quindi chiedere al nostro Registro di accedere a specifiche qualità che abbiamo sviluppato in un’altra vita.

 

La Lettura dei Registri Akashici ripercorre il ponte tra noi e la Nostra Anima e ricongiunge la nostra vita quotidiana con i nostri Valori originali, i nostri Talenti innati, la nostra Origine. La Lettura crea un focus su ciò che blocca la nostra Evoluzione, ci mostra tutto ciò che ci trattiene dal manifestare la Nostra Luce e dolcemente sciogliamo tutti i blocchi per avere una vita di Abbondanza. Preparati a fare questo meraviglioso viaggio insieme a me e preparati a vedere trasformare in meglio la tua Vita

Ci rimangono delle tracce sottili di tutto ciò che abbiamo vissuto in altre vite e riviviamo delle situazioni che non abbiamo saputo lasciare andare o non siamo riuscite ad accogliere, non credo sia mai nulla lasciato al caso e l'Universo ci sostiene continuamente nelle nostre guarigioni. Ogni viaggio che facciamo, dove viviamo, le persone che conosciamo o ri-conosciamo: fa parte tutto di questo meraviglioso viaggio che abbiamo scelto di fare per riscoprire la nostra Essenza. Nel corso della nostra vita quindi ci ritroveremo a fare scelte o fare esperienze per poter sciogliere il passato, la Lettura dei Registri Akashici crea una scorciatoia perché ci dice direttamente quali sono le dinamiche che non abbiamo superato.

Con la Lettura si vanno ad individuare tutti i blocchi che limitano la naturale Evoluzione dell’Anima e si rimuovono definitivamente, attivando una profonda trasformazione della persona che ritroverà maggiore forza vitale e Consapevolezza ed una percezione di libertà da pesi antichi che le permetterà di realizzare la propria vita in abbondanza e gioia.

Quando comprendiamo tutto ciò che ci riguarda e sappiamo a che punto siamo del nostro Cammino siamo in grado di implementare nella nostra vita tutte le conoscenze acquisite per poter realizzare il nostro potenziale e proseguire nel nostro Cammino Evolutivo.  Quando comprendiamo chi siamo a livello d'Anima, siamo in grado di trasformare la nostra vita per poter manifestare abbondanza nella nostra vita ed essere più in linea con il percorso scelto a livello Animico.

Ogni volta che eseguo una Lettura sono felice perchè si respira Bellezza e Pace a contatto con le energie sottili dell'Akasha e perchè ogni persona che decide di proseguire il suo viaggio nella vita senza più zavorre che la trattengono è una Luce ancor più potente che splende in questo mondo. Cosa aspetti? Contattami per provare questa meravigliosa esperienza.

Hai già fatto una Lettura, con me o con qualcun altro? Fanne un’altra, al di là dei talenti personali che ormai conosci, hai sicuramente tolto dei blocchi e quindi aumentato il tuo livello di Consapevolezza, quindi con la Lettura potrai conoscere qualcosa in più di te e qualcosa per cui prima ancora non eri pronta, c’è sempre un tempo giusto per ogni cosa e non si evolve tutto in una volta, è un percorso che si adatta a noi e aspirare a migliorare e diventare la miglior versione di noi stessi è bellissimo e ci avvicina sempre più alla nostra vera Essenza.

Marinella

domenica 15 ottobre 2023

Pace Interiore


Così nel piccolo, così nel grande.

La realtà esterna è uno specchio della nostra realtà interiore.

Ma cosa vuol dire?

Noi andiamo in risonanza con i conflitti, le incoerenze, le ingiustizie del mondo esterno solo ed esclusivamente se quei conflitti, incoerenze e ingiustizie sono dentro di noi sotto forma di insicurezze e paure che diventano rabbia e cercano riscontro nel mondo esterno.

Fateci caso se un giorno siamo più nervosi ecco che ci capita di restare bloccati nel traffico, ci capita la persona maleducata, ci capita l’imprevisto casuale ….

Ed invece quando siamo in Pace con noi stessi queste cose non capitano?

Si potrebbero non capitare o semplicemente potrebbero capitare ugualmente ma il nostro essere in Pace ce le fa apparire per quello che sono: piccoli imprevisti che non possono e non devono turbare la nostra Vita.

Addirittura se vogliamo andare oltre questi piccoli imprevisti possono essere visti come messaggi dell’Universo che ci segnala qualcosa, che ci invita a stare in Presenza, che ci richiama alla Pace Interiore.

Siamo Esseri Divini, Anime Eterne ed Immortali, incarnate in un corpo fisico dotato di mente per fare l’esperienza terrena, ma a volte ci identifichiamo nell’incarnazione e/o nella mente dimenticando la nostra Natura Divina.

Niente e nessuno però potrà mai cambiare la nostra Natura Divina, niente e nessuno dovrebbe quindi scalfire la nostra Consapevolezza di questo ed invece il Gioco è proprio lì: 

le avventure e le disavventure quotidiane ci mettono alla prova, testano la nostra Centratura ed attraverso le nostre azioni e reazioni ci danno un esatto stato del nostro livello Evolutivo, della nostra Consapevolezza e del nostro grado di allineamento alla nostra missione Animica, nonchè della nostra Vibrazione di quel dato momento.

Una volta compreso questo possiamo vivere la Vita con più Leggerezza, ci capiteranno sempre gli imprevisti, i momenti di rabbia o di sconforto, ma impiegheremo sempre meno tempo a renderci conto che sono prove, messaggi per indicarci magari un cambio di rotta e saremo sempre più bravi e veloci a tornare alla nostra Centratura Divina.

Può sembrare un discorso valido per alcuni, ma impossibile da applicare per altri, al mondo ci sono tante persone che soffrono per gravi motivi di salute, per violenze, per la mancanza di beni di prima necessità …. Come potrebbero fare queste persone a Vivere con Leggerezza?

Siamo tutti Sempre Anime incarnate in un corpo dotato di mente e probabilmente scegliamo la nostra incarnazione per fare un certo tipo di esperienza, ma alla fine si ritorna sempre Tutti alla Fonte.

Il nostro Unico Vero compito in questa Vita è quindi fare Esperienza, impegnarci per vivere al meglio nel contesto in cui ci siamo incarnati, cercando ogni giorno di Essere un po’ migliori di noi stessi del giorno precedente.

Per realizzare tutto questo possiamo ispirarci ai principi del Reiki:

Solo per oggi non arrabbiarti 
Solo per oggi non preoccuparti 

Solo per oggi sii grato

Solo per oggi lavora su di te

Solo per oggi sii gentile verso gli altri

 

Felice Vita

Salvatore

martedì 10 ottobre 2023

La calma interiore si ottiene solo se non c'è tempesta dentro


Ieri nel tardo pomeriggio ho intravisto una zanzara e qualche ora prima mi ero riletta dei miei appunti sugli oli essenziali, avevo visto che l'olio essenziale di basilico è utile per allontanarle e quindi ho pensato di accendere la lampada per l'aromaterapia così da evitare di avere fastidi durante la notte...

Ho cominciato ad innervosirmi senza avere un motivo in particolare, sto facendo dei cambiamenti ed affrontando certe parti di me in disequilibrio, ma in quel momento mi sembrava fossero nel posto giusto e rielaborate. Siccome l'olio essenziale di basilico è anche un rilassante ed un riequilibrante di emozioni mi sono anche stupita pensando che non era possibile dipendesse da quello, ma...

Stamattina dopo il sentirmi ancora un po' in disequilibrio si è accesa la lampadina dell'intuizione ed ho capito:

tenersi le cose dentro fa male, è giusto rielaborarle ed affrontarle ed essere compassionevoli verso sè stessi se si commettono "sempre gli stessi errori" ed accettare che ci vuole un po' perchè tutto si calmi.

Una cara amica un bel po' di anni fa mi disse di stare attenta a cosa chiedo all'Universo perchè se chiedo la tranquillità e la pazienza ad esempio l'Universo mi manderà motivi per esercitarle fino a diventarne padrona... ed ecco allora ho capito dove stava il "trucchetto" che ieri mi ha fatto innervosire:

essendo l'olio essenziale di basilico un rasserenante d'animo ed un balsamo per le emozioni ha riportato in superficie quelle che avevo represso per potermi permettere di rielaborare ed infine arrivare alla serenità... non si può essere sereni se c'è qualcosa che nascondiamo anche fosse solo a noi stessi, non possiamo pensare di essere sereni se dentro abbiamo il mare in tempesta.

Quindi nessuna "colpa" all'olio essenziale usato nè aggiungerei a qualsiasi altro strumento si usi in genere per riequilibrarsi, si tratti di meditazione, di Campane Tibetane, di passeggiate nella Natura, etc.

Ogni strumento, che ci fa stare bene, inizialmente ci può far stare un po' male inevitabilmente se reprimiamo qualcosa perchè per nostra responsabilità tendiamo a reprimere le nostre emozioni (per educazione spesso), ma non esternandole le spingiamo in fondo alla nostra coscienza, ci facciamo del male, la persona che ci ha ferito non capirà nulla e continuerà a comportarsi così come ha fatto per scatenare la nostra reazione e diventeranno tanto grosse da diventare poi esplosive e quando finalmente le esterneremo saranno esplosive e ci sentiremo in colpa perchè abbiamo esagerato...

Non è meglio allora invece parlare subito? Non è più facile far presente alla persona che ci ha fatto un torto esternare il nostro disappunto? Avrà una spiegazione per il suo comportamento e ci chiederà scusa se è una persona evoluta, se non lo è non ci chiederà nemmeno scusa, ma almeno noi avremmo esternato quell'emozione e non ci faremo bruciare o consumare da essa.

La scelta poi di allontanarsi da certe persone tossiche sta solo a noi, ci sono persone che ci fanno stare male con il loro comportamento e non è giusto essere masochisti nè crocerossine, la chiesa cattolica ha rovinato la vita a fin troppe donne (e anche ad uomini sensibili) inculcando l'idea che il sacrificio di oggi apre le porte del paradiso domani, in realtà spalanca le porte dell'inferno in terra perchè non si diventa santi nè si salva nessuno sacrificandosi, si sta solo male e basta.

Quando finalmente riusciamo a capire cosa è che ci attiva riusciamo a liberarcene, spesso sono irrisolti della nostra infanzia che ci vengono riproposti in forma un po' meno diretta dalle persone intorno a noi, la vera Realtà è dentro di noi e la proiettiamo all'esterno per poter crescere, infatti quando comprendiamo certe dinamiche e le rielaboriamo non ci capiteranno più situazioni simili perchè avremo dato pace alla ferita da cui tutto è partito.

Quando si dice "lavorare su sè stessi" significa proprio che quando affrontiamo e guariamo le disarmonie dentro di noi le disarmonie esterne spariscono. 

Noi attiriamo persone e situazioni in linea con la nostra vibrazione, più guariamo le nostre ferite più vedremo che in modo naturale le persone intorno a noi cambieranno nei nostri confronti oppure in modo naturale si allontaneranno perchè la loro vibrazione stride con la nostra e non sono più a loro agio con noi e se non dovessero farlo in modo naturale nonostante siano tossiche per noi diamoci il permesso di allontanarle noi, ci meritiamo la Felicità, ci meritiamo il Meglio.

Marinella 


mercoledì 27 settembre 2023

Il gioco chiamato Vita

 

L'Universo ci parla continuamente, anche quando ci sentiamo un po' disconnessi e ci sembra di non vedere tutto "rose e fiori"....

Una lucertola ha fatto capolino alla mia finestra al 4° piano, un bel po' di strada per farmi comprendere qualcosa di me…

Siamo tutti sciamani, siamo tutti maestri, abbiamo solo bisogno di riconnetterci con la nostra Luce.

Sono in un momento di passaggio, ce ne sono stati in passato e probabilmente ce ne saranno in futuro, me ne accorgo e l’Universo mi parla attraverso gli altri, attraverso segni, strade sbagliate o cadute sciocche, ricordi che si affacciano per essere lasciati andare…

La nostra Vita è un Eterno Presente dove tutto è, la nostra mente ci fa continuamente correre tra passato e futuro perché è spaventata dall’Eternità, ma noi non siamo la nostra mente, è solo uno strumento che utilizziamo per “muoverci” qui sulla Terra… non siamo nemmeno il nostro Corpo ma ne dobbiamo tener conto, dobbiamo ascoltarlo e rispondere ai messaggi/sintomi perché è un trasmutatore di Energia…

Noi siamo molto ma molto più di quello che pensiamo, siamo costretti (un po’ striminziti) dentro i nostri corpo/mente per poter interagire con la realtà tridimensionale… spesso però parte il pilota automatico e l’identificazione nel corpo/mente ci fa sentire una interruzione, ci allontana dal nostro Sé, dalla nostra Essenza…

I momenti no, le piccole grandi difficoltà quotidiane ci danno un po’ una spintarella per riconnetterci a noi, per farci rendere conto che stiamo dando troppa importanza, troppa importanza al “là fuori” e troppa importanza alle futilità e ci stiamo perdendo lo spettacolo che Siamo e che è la Natura.

 


L’estate scorsa siamo stati in vacanza a Copenaghen e di fronte alle piante acquatiche in un parco (in foto) mi sono ricordata che da piccola disegnavo spesso quel tipo di paesaggio con tanto di laghetto e di cigni. Sono cresciuta in un paese di mare dove non c’erano né cigni né tantomeno piante del genere ma all’epoca non mi sono fatta domande e semplicemente l’avevo accantonato….

Mi è tornato in mente che qualche anno fa siamo stati a Dublino e mi ero sentita a casa ma con un filo di malinconia e la cosa lì per lì non aveva molto senso ma poi ho scoperto di esserci stata in un'altra vita...

Credo che ci rimangono delle tracce sottili di tutto ciò che abbiamo vissuto in altre vite e riviviamo delle situazioni che non abbiamo saputo lasciare andare o non siamo riuscite ad accogliere, non credo sia mai nulla lasciato al caso e l'Universo ci sostiene continuamente nelle nostre guarigioni

Ogni viaggio che facciamo, dove viviamo, le persone che conosciamo o ri-conosciamo: fa parte tutto di questo meraviglioso viaggio che abbiamo scelto di fare per riscoprire la nostra Essenza.

Quando si dice “E’ tutto perfetto così com’è” non è per creare illusioni o dare una pennellata di falso ottimismo alle cose…
Nulla, nemmeno l’avvenimento più brutto che possa accaderci, arriva per farci del male… piuttosto tutto accade per farci scoprire ogni giorno qualcosa in più, per riuscire a scovare giorno dopo giorno la gabbia in cui ci siamo rinchiusi da soli.

Una gabbia fatta da tutti i divieti ed i limiti che noi stessi ci siamo fatti incollare addosso, accettando parole, critiche e giudizi da parte degli altri fino ad iniziare noi stesse ad autoavverare quell’immagine negativa, quella bassa autostima, quella poca fiducia in noi e nei nostri talenti.

E’ solo quando ci accorgiamo della gabbia che possiamo renderci conto che siamo perfettamente in grado di uscirne perché la Chiave ce l’abbiamo noi;

allora smettiamo di cercare il guru, il saggio, il maestro fuori di noi che ci indica la via (per una gabbia leggermente un po’ più grande dove è rinchiuso anche lui/lei) e ci diamo finalmente il permesso di smettere di sembrare chi non siamo, smettere di parlare male di noi ed utilizzare la navetta corpo/mente a nostro vantaggio per poter vivere in Allineamento con la Nostra Anima, realizzando la nostra missione utilizzando i nostri Doni/Talenti unici e magnifici adatti a completare il nostro viaggio su questo pianeta scuola.

Spetta solo a noi capire e prendersi per mano per proseguire questo meraviglioso viaggio, evolvendo non più attraverso la sofferenza (come facevamo nella terza dimensione) ma attraverso la Gioia…

Marinella 




 


martedì 19 settembre 2023

Dov'è la Verità?


Mi piace creare indipendenza, che si tratti di corsi di cucina o trattamenti olistici dò tutte le informazioni che ritengo utili per la persona che si è affidata, stimolo il pensiero autonomo e dò strumenti che la persona porta a casa per poter in autonomia comprendere ciò che le serve.... 

Tutto questo è ben poco commerciale però, viviamo in un mondo consumistico dove anche la spiritualità viene usata per fare business, un mondo in cui si è abituati a pensare che c'è sempre qualcuno là fuori che ne sa più di noi, che c'è bisogno di un maestro che ci segua, ci insegni e risolva tutto lui/lei perchè noi da soli proprio non ci potremmo mai arrivare, creando così una dipendenza che genera profitto economico. 

Ci sono persone che hanno portato il business nel mondo spirituale ma lo mascherano e si nascondono dietro "facce d'angelo" innocenti, per capirlo basterebbe solo ascoltarli quando parlano e dicono che senza di lei/lui tu da sola non puoi fare nessun progresso ed hai bisogno di studiare da loro perchè loro si che hanno conoscenze antiche....

Sarà che forse da piccola mi sono sentita poco ascoltata, ma in giro ci sono alcune persone che parlano del nulla e lo infiocchettano così bene da sembrare maestri....
sembrare... eh sì perchè dura finchè non sbuca un altro guru "migliore" o il discepolo capisce che l'unico maestro è quello che c'è dentro di sè... i maestri esterni sono solo un supporto temporaneo...

Il guru non deve creare proseliti, altrimenti mostra solo il suo bisogno di avere alunni ed il suo ego spirituale, la sua necessità di dimostrare che la sua è la Verità e va centellinata....

Curiosa per natura, quando mi interessa un argomento lo studio a fondo, ma la mia autostima non mi ha appoggiata, in diverse occasioni mi sono sminuita, data per scontata, arrabbiandomi poi perchè persone molto meno meritevoli di me apparivano come più in gamba di me...

Ho sempre avuto fiuto per gli egocentrici ammaliatori, ma sono furbi e se provavo a parlarne spesso mi veniva detto che era gelosia la mia... solo il tempo mi dà ragione...

A volte non mi sento capita, ma se ci rifletto su io stessa non mi ascolto, non mi dò retta, perchè dovrebbero farlo gli altri?

Da ragazza ho cercato di adattarmi ad una società che non mi rispecchiava credendo di essere io la sbagliata, da adulta ho capito finalmente che è la società ad essere sbagliata ed io sono perfetta così come sono e sono qui per essere me stessa.

 Ci sono tanti falsi maestri in giro che manipolano ed in più di un'occasione mi è stato detto di non intromettermi perchè ognuno deve fare la sua esperienza ed anche io ne sono consapevole di questo, ma almeno sfogo attraverso la comunicazione la mia frustrazione nel vedere persone (per lo più donne) farsi abbagliare da soggetti (e soggette) che a parole vantano di essere già illuminati e sapere tutto ....

Vi auguro di scoprire la vostra Verità.

Felice Vita Consapevole

Marinella



venerdì 15 settembre 2023

Complici delle egregore o Anima del Cambiamento ?

Vogliamo essere complici delle egregore oppure 

Anima del Cambiamento?


Come l’anno scorso anche quest’anno a fine estate è tempo di paure e teorie sui possibili nefasti scenari che ci attendono (mio articolo di Luglio 2022 qui: "Cosa ci aspetta in autunno?")…

Poco importa se poi molto spesso non accade nulla di quello che si era ipotizzato, anno nuovo teorie vecchie da riproporre!

Parliamoci chiaro non vivo nel mondo dei sogni e comprendo pienamente la realtà in cui viviamo, ma cerco di non dare energia alle egregore distruttive e cerco di avere il più possibile un atteggiamento personale costruttivo; anche perché alimentare l’egregora (anche per dargli contro) equivale a rendersi complici dell’egregora stessa.

Io sono fermamente convinto che nessuno ci può “salvare” e che noi possiamo “salvare” solo noi stessi o almeno possiamo cercare di rimanere il più possibile coerenti ai nostri principi.

Quindi ritengo che sia poco utile fare proclami spaventosi, reclutare compagni e affiliati, organizzarsi in associazioni e gruppi per salvare il mondo …. Il Mondo dobbiamo salvarlo individualmente e quotidianamente con le nostre scelte, il nostro stile di vita e con la nostra coerenza.

Negli anni scorsi siamo stati sottoposti a restrizioni ingiuste e spesso senza senso al solo fine di provare a controllarci e valutare (esperimento sociale) fino a che punto potevano spingersi grazie alla propaganda della paura che ha manipolato e controllato molti che sono diventati veri e propri complici del sistema.

 

Complici del sistema però non sono stati solo quelli che hanno creduto al fuffavirus e sono stati felici di sierarsi, ma sono stati complici anche tutti coloro che hanno scelto di cedere (anche se mal volentieri) al vile ricatto (NO OBBLIGO, ma solo vile ricatto) vaccinandosi o anche solo tamponandosi, con motivazioni più o meno opinabili, infatti io sono certo che nessuno sarebbe morto di fame se avesse rinunciato a qualche mese di stipendio scegliendo di farsi sospendere per rimanere coerente con i propri principi.

 

Nessun governo o sistema ha il potere di imporre restrizioni e violenze senza la complicità della quasi totalità del popolo.

Infatti quando si sono spinti troppo oltre e le persone (o almeno un folto gruppo) hanno smesso di ubbidire (come ad esempio con il rifiuto di pagare la multa per gli over 50 non sierati) le restrizioni si sono fermate e addirittura sono state eliminate completamente.

Attraverso la consapevolezza individuale possiamo essere gocce nel mare del cambiamento … informiamoci, cerchiamo soluzioni, ma teniamo alte le nostre vibrazioni e soprattutto non abbassiamo le vibrazioni altrui condividendo nefasti scenari, rendendoci così complici dell’egregora della paura e dell’esperimento sociale a cui ci stanno sottoponendo.


Lo ripeto: cercare di combattere un’egregora, diffondendola, allarmandosi e ipotizzando scenari inimmaginabili contribuisce a dare energia, alimentare e far realizzare l’egregora stessa!

Ad esempio un altro esperimento sociale a cui (io ipotizzo) stanno cercando di sottoporci è quello delle prove allarmi che stanno facendo regione per regione …

… e se fosse un modo per testare quanto un’egregora di paura (indotta) per una catastrofe, possa generare una vera catastrofe?

In tal caso sarebbe chiara la correlazione tra paura di un evento e la realizzazione dell’evento stesso che senza l’egregora di paura (e quindi la nostra complicità) non si sarebbe mai realizzato (fuffavirus docet). 


Socrate diceva: “Il segreto del cambiamento è concentrare tutta la tua energia non nel combattere il vecchio, ma nel costruire il nuovo.”

Concentriamo quindi le nostre Energie nel creare il Nuovo e soprattutto impariamo ad ignorare le egregore nefaste anzichè diventarne complici favorendo la loro diffusione e realizzazione.

Felice Vita sempre ed in ogni caso.

Salvatore